la-sarta-di-arles-il-dipinto-R-ZOQ4YL

L’atelier della sarta, Arles. 1760, Raspal

 

Il lavoro sartoriale è fatto più di scuciture che di cuciture.
Il ricucire assume un significato importante, tollerare l’errore,
la fatica di riprovare e di rimettersi al lavoro.
Ci vuole molto tempo per realizzare qualcosa di buono,
ma tutto questo ti consente di acquisire la consapevolezza
di avere un potere nelle mani. Il potere di realizzare qualcosa.

 

Contesti per ricucire   laboratorio sartoriale

Il progetto Contesti per ricucire è uno spazio laboratoriale che attraverso il fare insieme vuole creare accostamenti tra stoffa e pensieri, colori e emozioni, progetti sartoriali e desideri di realizzazione.

Lo scopo sarà quello di intrecciare il fare con il pensare, spesso separati, provando a ricucirli con fantasia.

L’obiettivo è quello di realizzare un oggetto di artigianato sartoriale non solo bello e ben fatto, ma anche carico di significato per chi lo cuce. Il sapere tecnico del taglio e cucito sia annoderà con il sapere emotivo, divenendo strumento per dare forma alle emozioni e ai pensieri.

Si può creare un capo di abbigliamento oppure ripararlo, o anche ridare vita a vecchi abiti, recuperando una stoffa;  disfare per correggere, senza però distruggere. Cucire, scucire e ricucire è ciò che spesso accade nella vita di ognuno di noi, soprattutto in alcuni momenti.

Il laboratorio è aperto a chi abbia voglia di realizzare con le proprie mani, a chi vuole affidare alla creazione di un oggetto sartoriale un’emozione, a chi vuole regalare un oggetto tutta farina del proprio sacco, a chi vuole creare un nuovo ordine a partire da pezzetti confusi, a chi vuole dedicarsi a una passione rispettando i propri tempi. A chi vuole ripartire da sé, dopo un periodo difficile.

Cucire insieme diventa un’opportunità per condividere idee e sviluppare creatività, per recuperare una socialità in un periodo di isolamento, per sperimentare le potenzialità che le relazioni hanno di recuperare risorse e progettualità. Il ritorno alla manualità come momento di aggregazione, scambio e condivisione di esperienze.

L’idea del laboratorio nasce inoltre dal desiderio di valorizzare e connettere diverse realtà territoriali, integrando esperienze e competenze, per consentire alle persone di accedere all’offerta di servizi presenti in un quartiere.

Locandina del laboratorio